La storia

Nel 1921, Alfredo Pirchio classe 1910, inizia il lungo cammino di fabbro, apprendendo i primi rudimenti da maniscalco e nella forgiatura del ferro, arte che lo vedrà maestro per circa 60 anni.

Tra il 1950 ed il 1954 i figli Pasquale e Graziano Pirchio continuano insieme l’attività iniziata dal padre, fino al 1960, data in cui viene allargata la fascia di lavoro alla creazione di carrelli, estirpatori e aratri per macchine agricole.

Nel 1970 la ditta intraprende l’inizio di piccole e medie lavorazioni di carpenteria in acciaio per il settore edile e sviluppa articoli per prefabbricati industriali, lavorazioni in lamiera e piccoli serramenti in ferro battuto.

Nel 1983, con l’ingresso di Alfredo Pirchio classe 1963, l’azienda riceve un nuovo e potente impulso verso la produzione di semilavorati per industrie ed edilizia.

Nel 2000 la ditta Pirchio Srl viene rinforzata con il nuovo socio Gianluca Alessandrini ed il maestro Daniele Marini.

Oggi, dopo un secolo di attività, tonnellate di ferro e chilometri di lamiere lavorate, l’organico è stato ulteriormente arricchito con il tecnico disegnatore Satian Alessandrini classe 2000, continuando a produrre infrastrutture marcate CE, recinzioni, balaustre, cancelli, scale, tettoie, pensiline, gazebo, balconi, grate antieffrazione, fioriere, linee vita, rampe, pedane, soppalchi, pezzi per arredo dal design unico e tutto quello che gira attorno alla lavorazione del ferro, acciaio inox e corten.

Questo sito utilizza i cookie tecnici, per le statistiche e di terze parti.
NON utilizziamo cookie di profilazione. Puoi avere i dettagli visitando l'informativa estesa sui cookie<br>
<a href="https://www.pirchio.it/informativa-estesa-cookies/">Informativa estesa Cookies</a> – <a href="https://www.pirchio.it/informativa-privacy-gdpr/">Informativa Privacy GDPR 679/2016</a>